Allestimento Mostra Argenta
Mostra: Nella soglia del visibile: Trasparenza e traslucenza
11 febbraio 2016
AL DIVENIRE
Paolo Radi: Al Divenire
31 marzo 2016

Finissage Mostra : Nella soglia del visibile

copertina catalogo small

Sabato 2 Aprile si conclude al  centro culturale Mercato la mostra “Nella soglia del visibile: TRASPARENZA E TRASLUCENZA” bipersonale dedicata a due  artisti considerati fra i più interessanti dello scenario italiano: EMANUELA FIORELLI e PAOLO RADI.

Il finissage della mostra prevede, alle ore 17.00, la presentazione del catalogo a cura del critico Alberto Zanchetta, Direttore del Museo d’Arte Contemporanea di Lissone.

All’iniziativa presenzieranno l’Assessore alla Cultura Giulia Cillani, i due artisti Emanuela Fiorelli e Paolo Radi e  Andrea Fabbri che ha collaborato con Alberto Zanchetta alla realizzazione della mostra; la mostra sarà arricchita da alcuni momenti musicali a cura di Giorgio Golini con la sua  chitarra acustica.
La presentazione vuole essere anche un’occasione per stimolare un dibattito sull’arte contemporanea nel suo duplice aspetto della “fruizione artistica” e del “mercato”.

Molte delle immagini del  catalogo sono state  riprese direttamente all’interno degli spazi del “Mercato” dai fotografi del circolo fotografico “il Girasole” di Voghiera, che con i loro scatti hanno  rappresentato in modo insolito ed originale le opere dei due artisti romani.

La mostra, ad ingresso libero, propone una significativa ed esaustiva selezione di opere che mette in evidenza il loro percorso artistico. Paolo Radi è l’artista delle apparizioni, degli affioramenti, mentre Emanuela Fiorelli è l’artista delle tensioni, dei “tessuti connettivi”. Se nelle opere dell’una la razionalità si sensibilizza, in quelle dell’altro la luce diventa armonia del visibile; entrambi sono però accomunati da una ricerca che si interroga su ciò che appare e ciò che traspare. Gli artisti obbligano infatti gli spettatori ad avvicinarsi e a retrocedere dalle opere, li si costringe a cambiare di continuo il punto di vista, mettendo alla prova la propria percezione. Il pubblico è così invitato a penetrare le superfici con lo sguardo, a scomporre e ricomporre le trame con la mente, sollecitati da una disciplina aniconica che mette in discussione l’esistente, così come i confini della scultura e della pittura tradizionale.

Orari:

da martedì a sabato 9.30-12.30
da giovedì a domenica e festivi15.30-18.30

INFO: 800.111.760 – 0532.330276
mercato@comune.argenta.fe.it
www.comune.argenta.fe.it