Annalù
Aprile 2016
Prologue
12 maggio 2016
MINIMA SILLOGE-1
Minima Silloge
4 settembre 2017

Emanuela Fiorelli e Paolo Radi: SPECCHIO ITALIA / 50 artisti per 50 anni alla Frankfurter Westend Galerie

unnamed

La Frankfurter Westend Galerie compie 50 anni e, per l’occasione, 50 artisti italiani e tedeschi presentano la loro immagine dell’Italia

SPECCHIO ITALIA / 50 artisti per 50 anni
La Frankfurter Westend Galerie compie 50 anni e, per l’occasione, 50 artisti italiani e tedeschi presentano la loro immagine dell’Italia nella mostra «Specchio Italia». L’idea originaria della mostra era quella di offrire un’ampia panoramica delle attività dei nostri artisti e di coinvolgerne il più possibile. Nel momento in cui abbiamo inviato loro la proposta, non ci siamo posti l’obiettivo delle 50 adesioni e siamo quindi tanto più felici e soddisfatti che in tanti abbiano accettato il nostro invito.
Il dialogo tra Germania e Italia è il compito principale della Deutsch-Italienische Vereinigung. Da 50 anni il programma della Frankfurter Westend Galerie si è quindi sviluppato su due linee: l’arte italiana dopo il 1945 e il rapporto fra artisti tedeschi e l’Italia. In ognuna delle sue 250 mostre la galleria è rimasta fedele a questi principi. In alcune di esse l’idea del dialogo ha assunto particolare rilievo: per esempio nel 1982 con la mostra «Goethe und Italien», un omaggio di artisti italiani e tedeschi a Johann Wolfgang Goethe, nel 1983 con «Italienbilder» e nel 1986 con «Deutsche Künstler sehen Italien», due esposizioni che rispecchiano l’immagine dell’Italia nelle opere degli artisti tedeschi della galleria. Nel 1994 la rassegna «Italienische Kunst der Moderne in Frankfurter Privatbesitz» ha presentato opere importanti che attraverso la nostra galleria sono entrate a far parte di collezioni private di Francoforte. Nel 2014, con la mostra «Michelangelo heute / oggi», la Frankfurter Westend Galerie ha invitato giovani artisti italiani a esprimere le loro riflessioni sul Maestro del Rinascimento.
Per l’esposizione «Specchio Italia», gli artisti hanno creato opere, immagini e riflessioni sull’Italia. Tra i dipinti, le foto, i collage, gli oggetti e le installazioni luminose si trovano composizioni astratte con atmosfere o colori italiani che tuttavia superano i limiti di tempo e di spazio. Vi sono paesaggi reali o immaginari: paesaggi «italiani» per eccellenza, quelli toscani con i cipressi, oppure paesaggi interiori, positivi e ottimistici ma anche oscuri e desolati che racchiudono in sé visioni, paure e presagi. E vi sono frammenti di cultura italiana oppure documenti di attualità.

Un vivo ringraziamento al Console Generale d’Italia Maurizio Canfora, che si è subito entusiasmato per questo progetto e ha assunto il patrocinio della mostra. E ringraziamo il Dr. Oliver Knop, amministratore della Luigi Lavazza Deutschland GmbH, per il sostegno nella realizzazione del catalogo.

FRANKFURTER WESTEND GALERIE
Im Hause der Deutsch-Italienischen Vereinigung e.V.